Valutazione gratuita delle possibilità

I senatori canadesi chiedono equità nei confronti degli studenti internazionali

I senatori canadesi chiedono equità nei confronti degli studenti internazionali

Quattro membri del Parlamento hanno presentato una relazione che illustra i problemi.

Quattro senatori canadesi hanno pubblicato un rapporto congiunto intitolato "Rafforzare l'integrità del Programma canadese per gli studenti internazionali". Gli autori hanno riconosciuto il valore degli studenti internazionali per l'economia del Paese e per lo sviluppo sociale e culturale del Canada. Tuttavia, alla base del programma stesso, ritengono che ci siano una serie di difetti strutturali che devono essere corretti. Alla base di tutti questi difetti c'è una mancanza di chiarezza e onestà.

Tasse scolastiche

La prima ingiustizia rilevata dai senatori è la differenza delle tasse universitarie. E non si tratta solo del fatto che le tariffe per gli studenti internazionali sono intrinsecamente più alte di quelle dei canadesi. Prendendo come esempio l'Ontario, gli oratori hanno sottolineato la differenza di approccio. Per esempio, la provincia ha congelato le tasse universitarie per i canadesi per tre anni, mentre i prezzi per gli studenti internazionali continuano ad aumentare, a volte fino al 20% all'anno. Di conseguenza, gli studenti internazionali rappresentano il 68% delle entrate derivanti dalle tasse universitarie in Ontario.

Secondo i senatori, il problema non è il semplice fatto di questo squilibrio. Il problema, invece, è l'incapacità dei college e delle università accreditati per l'accettazione di studenti internazionali (DLI) di coprire i costi senza attirare questi stessi studenti internazionali. In primo luogo, le istituzioni non hanno molto da offrire per attirare gli stranieri e, in secondo luogo, questo squilibrio nel valore letterale di ogni studente non è positivo nemmeno per i canadesi in arrivo.

Agenti o consulenti

I senatori sono preoccupati per i termini di interazione tra università e agenti-assistenti, i cui servizi sono utilizzati dalla maggior parte dei candidati internazionali. L'agente riceve una percentuale solo se lo studente si iscrive con successo ed effettua il primo pagamento, e il mancato pagamento di tali commissioni può portare al completo esaurimento del flusso di studenti stranieri (e a ingenti perdite finanziarie) per l'università. Per questo motivo, agenti senza scrupoli possono contrattare una grande percentuale per se stessi e raccomandare agli studenti candidati non le università e i programmi di cui hanno bisogno, ma quelli che sono più redditizi per l'agente.

La cosa più triste di questa situazione è che non tutte le università accreditate per gli stranieri sono autorizzate a partecipare al PGWP, cioè a rilasciare permessi di lavoro al momento della laurea. Gli studenti internazionali che si affidano agli agenti spesso non sono a conoscenza di queste sottigliezze e scoprono la cattiva notizia quando ormai è troppo tardi.

Questo può includere anche problemi con le università private, che sono meno controllate perché non ricevono finanziamenti governativi. I senatori citano casi di imbrogli sul PGWP e persino di chiusura di istituti privati — ovviamente senza rimborsi per gli studenti.

Molestie

Un altro problema che non è ancora stato debellato. Un'indagine condotta dalla McGill University ha rilevato che quasi il 39% degli studenti internazionali ha subito molestie sessuali e quasi il 24% aggressioni sessuali. Tuttavia, gli immigrati sono molto meno propensi a denunciare il fatto agli amministratori universitari e alla polizia, temendo che ciò possa compromettere il loro soggiorno in Canada. I nuovi arrivati non sono ben informati sul fatto che la legge canadese protegge anche loro e che l'abuso sessuale è disapprovato, non è la norma, e non dovrebbe essere ignorato.

Sistemazione

Oltre agli ovvi problemi di accessibilità agli alloggi in Canada, complicati dall'impossibilità per gli studenti di lavorare a tempo pieno, c'è un altro problema. Gli oratori hanno sollevato la questione della discriminazione che gli studenti in arrivo possono subire. Ci sono casi di abuso: quando proprietari senza scrupoli approfittano dell'ignoranza dei nuovi arrivati e li sfrattano illegalmente.

Percorsi di immigrazione per la residenza permanente

Secondo il rapporto, il Canada coltiva un "senso di speranza gonfiato" tra gli studenti internazionali, che si sentono sicuri di ottenere una residenza permanente dopo la laurea.

"Sebbene il governo canadese sia onesto nell'evidenziare i vantaggi per l'immigrazione derivanti dallo studio in Canada, può forse fare di più per essere schietto sulla natura altamente competitiva del processo di richiesta di residenza permanente".

Cosa propongono i membri del Senato?

Sebbene i problemi descritti nel rapporto siano gravi, i senatori sottolineano che il loro obiettivo non è quello di denunciare nessuno. Propongono una serie di misure che potrebbero rendere più trasparente l'attuazione del programma per gli studenti internazionali:

  1. Stabilizzare l'autosufficienza finanziaria delle università: il settore non dovrebbe essere così pesantemente dipendente dal flusso di studenti stranieri.
  2. Introdurre una rigorosa supervisione degli istituti di istruzione superiore accreditati (DLI), comprese le università private. Le università dovrebbero dimostrare la volontà di aiutare gli studenti stranieri a trovare alloggio e lavoro e a risolvere altri problemi. Inoltre, secondo i senatori, le istituzioni che non rispettano gli standard dovrebbero perdere la possibilità di accettare studenti stranieri.
  3. Sensibilizzare gli studenti sul diritto di lavorare dopo gli studi. Il governo canadese dovrebbe informare gli studenti su quali programmi sono idonei per il PGWP e quali no.
  4. Fornire alloggi agli studenti internazionali nell'ambito della Strategia nazionale per gli alloggi.
  5. Sensibilizzare gli studenti internazionali sui loro diritti legali e sulle possibilità di ricorso.
  6. Rendere gli studenti consapevoli della mancanza di parità tra lo studio all'università e l'ottenimento del permesso di soggiorno, per evitare false aspettative.
  7. Creare una strategia nazionale per coinvolgere gli studenti internazionali. Garantire la piena integrazione nella società e la preparazione alla vita permanente in Canada.
  8. Esplorare la creazione di uno standard linguistico nazionale per l'ingresso: gli studenti in arrivo devono avere un livello linguistico sufficiente per stabilirsi con successo in Canada.
  9. Semplificare il processo di verifica delle lettere di ammissione (LOA) in entrata. Ciò consentirebbe di proteggere gli studenti da spese e controversie inutili e di risparmiare le risorse del servizio di migrazione. Questo processo può essere accelerato grazie alle tecnologie esistenti.
  10. Riformare la legislazione che regola gli agenti e i consulenti e introdurre una supervisione federale.
  11. Le province, invece, sono incoraggiate ad abbassare il tetto massimo degli aumenti delle tasse per gli studenti internazionali e a imporre regole e sanzioni aggiuntive ad agenti e consulenti.

I senatori concludono la relazione ricordando che il gran numero di studenti internazionali è la migliore prova del potente marchio globale del Canada. Gli studenti internazionali di oggi diventeranno canadesi domani, e quelli che scelgono di lasciare il Paese dopo gli studi avranno forti legami con esso per il resto della loro vita.

Allo stesso tempo, il Canada deve fare un passo indietro e analizzare le carenze del programma studentesco che non possono essere ignorate. Dopo tutto, un'esperienza positiva degli studenti internazionali è la vera chiave per mantenere l'immagine consolidata del Canada. Gli studenti internazionali fanno notevoli sacrifici finanziari e sociali per venire qui, ed è dovere collettivo del governo sostenerli.

Fonte
  • #studiare in Canada
  • #istruzione in Canada
  • #studiare in un college canadese
  • #studiare in un'università canadese
  • #studiare in Canada
  • #immigrazione in Canada
  • #emigrazione in Canada
  • #visto per il Canada
  • #visto di studio
  • #visto canadese
  • #visto canadese
  • #PGWP