Medici ucraini migranti indignati per la mancanza di supporto in Nuova Scozia

Medici ucraini migranti indignati per la mancanza di supporto in Nuova Scozia

Le autorità provinciali stanno ritardando il processo di ottenimento del permesso di lavoro.

In mezzo all'aggravarsi della crisi sanitaria in Canada, sono emerse notizie secondo cui i governi provinciali non stanno aiutando ad accelerare l'assunzione di medici pronti a lavorare.

Gli operatori sanitari ucraini stabilitisi in Nova Scozia si dicono frustrati per la difficoltà di ottenere un permesso di lavoro.

La provincia ha attirato gli specialisti con il programma Nova Scotia Health, che prometteva loro un impiego. Il flusso per i medici, che dovrebbe riempire i posti vuoti nelle strutture sanitarie con gli immigrati, sembrava promettente. In realtà, però, come dicono gli ucraini, i programmi non funzionano.

Riferiscono che i maggiori problemi che incontrano sono legati alle licenze: i funzionari devono aspettare settimane per avere risposte.

Una delle infermiere, che ha atteso senza sosta notizie dai commissari, ritiene che le autorità non stiano utilizzando i professionisti sanitari a loro disposizione durante la crisi. Sottolinea inoltre che non ha la possibilità di studiare a tempo pieno per ottenere la certificazione, perché deve lavorare e provvedere a se stessa e alla figlia con cui è venuta.

Il ministro della Sanità della Nuova Scozia ha dichiarato più di un mese fa che la provincia stava cercando ucraini per coprire i posti vacanti nell'assistenza sanitaria, sottolineando che il processo di ottenimento della licenza non sarebbe stato facile.

Il 2 agosto, in un'intervista, ha dichiarato che i medici che non hanno ricevuto risposta possono rivolgersi da soli all'Ufficio per il reclutamento del personale medico. Cita le competenze inadeguate e la mancanza di conoscenza dell'inglese come il problema principale per i nuovi arrivati.

In generale, concorda sul fatto che il processo di attestazione nelle province atlantiche è ben lungi dall'essere ideale e non nega che potrebbero essere introdotti nuovi schemi e principi.

Il dottor Gus Grant, direttore generale del College of Physicians and Surgeons, vede altri ostacoli al rapido riempimento dei posti vuoti e cita le statistiche: l'Ufficio ha schierato 69 medici formati in Ucraina. Ad oggi la maggior parte di loro non si trova nelle province. Il Collegio certifica i candidati, consentendo loro di esercitare la professione medica nella provincia. Durante l'elaborazione dei documenti, è emerso che 26 candidati erano chiaramente non idonei a qualsiasi tipo di licenza, mentre 10 potevano essere idonei per una licenza di paramedico.

Secondo lui, la rigida procedura canadese di autorizzazione per i medici deve essere seguita in tutti i casi senza eccezioni, ma ciò non significa che i professionisti medici stranieri con esperienza non possano fare qualcosa per aiutare.

Da parte sua, l'Autorità per il reclutamento sanitario, che è la principale responsabile dei ritardi, ha dichiarato di stare lavorando a un approccio che snellisca il processo di reclutamento.

Fonte
  • #vivere in Canada
  • #trasferirsi in Canada
  • #trasferire medici in Canada
  • #crisi sanitaria in Canada
  • #lavorare come medico in Canada
  • #certificazione dei medici in Canada
  • #licenza medica in Canada
  • #licenza medica in Canada
  • #ottenere una licenza per un medico in Canada
  • #Nuova Scozia