Il Canada vieterà l'importazione di cani da più di 100 paesi, tra cui Russia e Ucraina

Il Canada vieterà l

Il divieto entra in vigore il 28 settembre, giornata mondiale della rabbia.

L'Agenzia canadese per l'ispezione alimentare (CFIA) ha annunciato che i cani commerciali provenienti da Paesi ad alto rischio di rabbia non saranno ammessi nel Paese a partire dal 28 settembre 2022.

I cani commerciali possono includere, ma non solo, cani destinati alla rivendita, all'adozione, all'affidamento, all'allevamento, alle esposizioni, alla ricerca e ad altri scopi.

È stata inclusa la lista dei Paesi ad alto rischio:

  • Russia;

  • Ucraina;

  • Bielorussia;

  • Kazakistan;

  • Georgia;

  • Cina;

  • Filippine;

  • Brasile e altri;

In questi Paesi, secondo l'agenzia, più di 59.000 persone muoiono ogni anno a causa della rabbia dei cani, quindi la nuova misura è stata pensata principalmente per proteggere i canadesi e i loro animali domestici.

Tuttavia, gli attivisti per i diritti degli animali sono preoccupati per l'impatto che l'innovazione avrà sui cani vittime di crudeltà in altri Paesi. Un numero enorme di animali senza casa vive per strada, in pericolo e affamato.

Molti rifugi canadesi collaborano con altri Paesi per importare cani adottabili che necessitano di soccorso e cure. Questo divieto pone fine alle loro attività.

"Penso che questa norma abbia conseguenze di vasta portata che saranno estremamente dannose per i cani di tutto il mondo", ha dichiarato Camille Labchuk, avvocato e direttore esecutivo di Animal Justice.

Le organizzazioni di volontariato in Canada si sono riunite e hanno creato una petizione per abrogare il divieto, offrendo un sistema affidabile di cure veterinarie e di vaccinazione degli animali.

Source, Source, Source
  • #Leggi del Canada
  • #Governo del Canada
  • #cani in Canada
  • #portare animali in Canada
  • #portare cani in Canada
  • #vita in Canada
  • #CFIA
  • #Camille Labchuk
  • #benessere degli animali in Canada
  • #benessere degli animali in Canada
  • #volontari in Canada
  • #Giustizia animale