Le banche canadesi impongono servizi agli stranieri

Le banche canadesi impongono servizi agli stranieri

Le assicurazioni costose e i prodotti con commissioni elevate hanno maggiori probabilità di essere venduti a un immigrato.

L'Agenzia canadese per la protezione finanziaria dei consumatori (FCAC) ha recentemente pubblicato un rapporto su uno studio condotto tramite mystery shopper sul sistema bancario. Il documento sottolinea che il cosiddetto "razzismo sistemico" è diffuso da anni nelle banche canadesi.

Sono molti i casi in cui i servizi bancari più impopolari, costosi o semplicemente inutili, i prodotti non redditizi e con commissioni elevate sono per lo più imposti agli stranieri. Il rapporto indica che il personale della banca può anche non chiedere il reddito e lo scopo dell'acquisto di un prodotto di credito, sebbene tali domande siano prescritte dalle norme.

Il più delle volte, il problema non è rappresentato dai dipendenti della banca che spingono i prodotti, ma dalle condizioni che la direzione crea per loro. Imponendo obiettivi di vendita, le banche costringono i propri dipendenti a vendere servizi impopolari a qualsiasi costo. I più vulnerabili in questa situazione sono gli immigrati, che non hanno una conoscenza sufficiente delle opzioni disponibili e di ciò che si può acquistare al di fuori di ciò che ha detto un determinato impiegato.

Per evitare di trovarvi in questa situazione, ricordate che prima di rivolgervi a una banca dovreste studiare nel dettaglio i servizi che offre, confrontarli tra loro e scoprire quali sono le condizioni più favorevoli per voi.

Source
  • #banche in Canada
  • #credito in Canada
  • #banche in Canada
  • #finanza
  • #credito agli immigrati in Canada
  • #denaro in Canada
  • #carta di credito in Canada