La tecnologia unica di un agricoltore canadese sta rivoluzionando l'agricoltura

La tecnologia unica di un agricoltore canadese sta rivoluzionando l

Da 20 anni utilizza un'alternativa più economica ed ecologica ai fertilizzanti tradizionali.

L'industria agricola sta affrontando l'aumento dei costi dei fertilizzanti: gli eventi degli ultimi mesi hanno causato un'impennata dei prezzi che ha lasciato molti agricoltori nel dubbio se pagare i prezzi esorbitanti dei fertilizzanti tradizionali o se considerare altre opzioni. Alcuni sono ricorsi al metodo tradizionale di nutrire i propri campi con il letame, che ha causato carenze in alcune zone del Nord America, mentre altri hanno preso in considerazione la possibilità di passare a vari sostituti per fornire nutrienti ai propri campi.

Una di queste alternative è la tecnologia sviluppata da Gary Lewis, un agricoltore dell'Alberta meridionale che coltiva senape, grano e piselli gialli sui suoi 1.600 ettari di terreno.

È sorprendente che per queste coltivazioni non abbia usato fertilizzanti tradizionali per 20 anni. Si affida invece a una tecnologia da lui sviluppata chiamata Bio-Agtive, un sistema progettato per catturare le emissioni dei trattori e produrre biofertilizzante a base di carbonio.

Field

Lewis ritiene che quest'anno l'interesse per la sua tecnologia sia aumentato a dismisura a causa dei prezzi elevati: a causa della siccità dello scorso anno, gli agricoltori stavano ancora lottando per pagare le bollette, ma quando i prezzi sono aumentati questa primavera, molte aziende agricole a conduzione familiare hanno sentito una notevole pressione finanziaria. È un agricoltore di quarta generazione, padre di cinque figli, ed è stato vicino alla rovina finanziaria negli anni in cui i raccolti e il terreno non giustificavano gli investimenti fatti.

Qualche decennio fa, ha iniziato a mettere in discussione la quantità di fertilizzanti che utilizzava e si è fissato con l'idea di utilizzare le emissioni di carbonio del motore diesel di un trattore e di immetterle nel terreno. Lewis, che è anche meccanico d'auto, ha iniziato a smanettare nella sua officina ed era letteralmente ossessionato dalla sua futura invenzione.

Dopo molti tentativi ed errori, ha costruito il proprio impianto di cattura e sequestro del carbonio: i tubi collegano gli scarichi diesel del suo trattore al sistema di raffreddamento del gas, l'acqua filtrata dal carbonio viene distribuita con le sementi o convogliata nel suo sistema di irrigazione. L'agricoltore dice che all'inizio era solo un esperimento:

"La CO2 è il mattone della vita. Quindi era logico che potessi prendere le emissioni dal trattore, farle passare attraverso il sistema di aria di semina e provarle. Perché no? È un esperimento".

I primi successi non tardarono ad arrivare: i miglioramenti nelle colture e nel terreno furono quasi immediati.

Field-2

I forti aumenti dei prezzi del carburante e dei fertilizzanti sono il motivo principale per cui il raccolto di quest'anno è considerato il più costoso della storia canadese. Anche i proprietari di altre start-up che offrono alternative ai fertilizzanti tradizionali affermano di vedere un aumento della domanda per la loro tecnologia. Alcuni promuovono i fertilizzanti a base vegetale e l'uso di microbi come opzione più economica ed ecologica.

Il governo federale ha annunciato l'obiettivo di ridurre le emissioni di fertilizzanti del 30% entro la fine del 2020 e ha recentemente completato un processo di consultazione lungo mesi su questo obiettivo ambientale. Una delle principali sfide che le start-up di fertilizzanti alternativi devono affrontare è convincere gli agricoltori a provarli. Molti sono scettici sul nuovo prodotto ed esitano a rischiare i propri mezzi di sostentamento. Lo stesso Gary Lewis ha viaggiato invano per anni alle fiere degli agricoltori, parlando con i produttori e convincendo i colleghi ad aderire alle sue idee.

Il sistema Bio-Agtive, montato anteriormente su un trattore e venduto a un prezzo compreso tra i 65.000 e i 95.000 dollari CAD, ha finalmente iniziato a ricevere riscontri positivi da parte dei clienti, anche in Canada. Un agricoltore ha testato il sistema in Australia e afferma che è davvero efficace e, soprattutto, funziona a vantaggio dell'ambiente.

Agriculture
 

Sebbene questa tecnologia abbia riscosso un certo successo presso alcuni agricoltori, non ci sono ancora prove scientifiche sufficienti per stabilire se rappresenti un'alternativa più economica ed ecologica ai fertilizzanti commerciali, pur producendo un raccolto di dimensioni simili. La ricerca è in corso da anni: l'Agriculture Canada ha confermato 10 anni fa che Bio-Agtive non è almeno dannoso, ma il rapporto ha notato che i rendimenti non erano così elevati come con i fertilizzanti tradizionali. D'altra parte, le sementi trattate con il sistema Lewis sono risultate affette da un minor numero di malattie fungine del suolo.

All'epoca Bio-Agtive era agli inizi e, secondo l'agricoltore, i risultati in termini di resa non erano molto diversi rispetto ai fertilizzanti. Il sistema si è evoluto e la tecnologia è ora alla sua sesta generazione. Ulteriori ricerche sono attualmente in corso e la relazione finale è prevista per l'inizio del 2023.

Lewis continua a incontrare gli agricoltori, istruendoli sui vantaggi dell'utilizzo delle innovazioni in agri-cultura.

"Se non c'è bisogno di cambiare, non si cambia", afferma Gary Lewis, che spera che le ricerche in corso sull'efficacia di Bio-Agtive incoraggino un maggior numero di persone ad adottare questa tecnologia.

Fonte, Fonte
  • #vita in Canada
  • #agricoltura in Canada
  • #agri-cultura in Canada
  • #fattorie in Canada
  • #lavoro agricolo in Canada
  • #vita degli agricoltori in Canada
  • #innovazione nell'agricoltura in Canada
  • #ecologia in Canada
  • #protezione dell'ambiente in Canada