Gli esperti concludono che ArriveCAN viola i diritti delle persone

Gli esperti concludono che ArriveCAN viola i diritti delle persone

Ritengono che il governo debba prestare molta attenzione al funzionamento della scandalosa app.

L'applicazione ArriveCAN, su cui si è già concentrato l'Osservatorio federale canadese sulla privacy, è stata ancora una volta al centro di uno scandalo. Secondo quanto riferito, un altro inconveniente nel suo funzionamento ha fatto sì che a diecimila viaggiatori vaccinati siano stati inviati messaggi errati sull'obbligo di entrare in quarantena. L'entità dell'inconveniente è stata rivelata dai giornalisti, che hanno anche rivelato che il governo ha impiegato più di 12 giorni per inviare le notifiche di errore.

Gli esperti di privacy ritengono che l'applicazione violi la Carta dei diritti e delle libertà sulla questione della libertà di movimento. C'è un crescente consenso sul fatto che ordinare alle persone di rimanere nelle loro case per quindici giorni senza una spiegazione sia una forma di detenzione illegale:

"Danneggia direttamente le persone che ricevono questo avviso sbagliato e lo seguono".

Matt Malone, professore di diritto presso la Thompson River University della British Columbia, ritiene che il problema risieda nella mancanza di coinvolgimento del governo nell'interazione tra l'app e i viaggiatori. Originariamente progettato per aiutare il governo a far rispettare le norme di quarantena, ha inviato migliaia di lettere errate fuori controllo, suggerendo la mancanza di un'adeguata supervisione governativa delle sue funzioni.

Vale la pena notare che la tecnologia alla base di ArriveCAN è un segreto commerciale. Ciò significa che qualsiasi tentativo da parte di esperti di ottenere informazioni sugli algoritmi dell'applicazione sarà rifiutato in base alla legge federale. Matt Malone ritiene che la mancanza di informazioni pubbliche sul software sia un segnale preoccupante e si interroga sull'etichettatura di "segreto commerciale" di una tecnologia che riguarda direttamente la vita e la libertà dei canadesi.

I viaggiatori che sono stati ingiustamente mandati in quarantena riferiscono di aver cercato di contattare i responsabili per segnalare l'errore. In risposta, hanno ricevuto messaggi automatici o risposte da parte di personale che non è stato in grado di risolvere il problema.

Source
  • #ArriveCAN
  • #venire in Canada
  • #restrizioni covid in Canada
  • #vita in Canada
  • #scandalo in Canada
  • #politica sulla privacy in Canada
  • #malfunzionamenti dell'app ArriveCAN
  • #quarantena in Canada
  • #requisiti per il passaggio del confine canadese
  • #fuga di dati in Canada