Popolazioni indigene in Canada

Popolazioni indigene in Canada

Chi fa parte della popolazione indigena? Come vivono ora?

Storia

Circa 20.000 anni fa, il Canada fu colonizzato da antenati nativi americani che vennero dall'Asia attraverso l'istmo dello stretto di Bering, allora senza sbocchi sul mare. Gli europei arrivarono per la prima volta in Canada già 1.000 anni fa, lo stesso anno dell'insediamento normanno sull'isola di Terranova. È durato poco più di un anno. Nel primo millennio d.C., occasionali barche da pesca dal continente europeo raggiunsero il Canada, ma gli europei cominciarono a prendere pieno possesso del Canada già nel XVII secolo.

Gli indiani e gli eschimesi furono spinti nelle zone settentrionali e scarsamente popolate del Canada. Cercarono di assimilare i piccoli popoli: fu loro proibito di celebrare le feste tradizionali, di indossare abiti tradizionali, e coloro che rifiutarono di accettare il cristianesimo furono privati dei diritti. Alcuni indiani furono venduti come schiavi agli europei da altri indiani di tribù in conflitto. Nel diciannovesimo e ventesimo secolo, i bambini indigeni sono stati prima volontariamente, poi forzatamente portati in convitti dove si è cercato di educarli nelle tradizioni della cultura europea.

Modernità

Ora gli indiani del Canada si sono insediati in tutto il paese, hanno ottenuto il diritto all'autogoverno delle terre comunali, richiedono il Papa come capo della Chiesa cattolica, e godono di molti privilegi da parte dello Stato. Gli indiani in Canada si dividono in indiani di status e indiani non di status: i primi sono ufficialmente registrati come indiani e hanno diritto a privilegi.

Dove vivono gli eschimesi, che preferiscono chiamarsi Inuit, il territorio federale di Nunavut, nella loro lingua "La nostra terra", è stato organizzato nel 1999. Copre un quarto del territorio del Canada. Ci sono anche riserve eschimesi chiamate Nunangat — nei Territori del Nord-Ovest, nelle province di Yukon, Quebec e nella Penisola del Labrador.

Secondo il censimento di Statistics Canada del 2016, più di 1,6 milioni di persone in Canada si identificano come indigeni, rappresentando il 4,9 per cento della popolazione del paese. 977.230 persone si sono identificate come indiane, 587.545 come Métis e 65.025 come Inuit.

Il Canada ha più di 600 comunità indigene e più di 60 lingue. Gli inuit sono divisi in otto gruppi etnici e parlano cinque dialetti. Tutte le altre comunità e lingue sono indiane.

Il più grande gruppo di indiani legati dalla lingua è l'Algonchino. Tra di loro, le seguenti nazionalità sono le più conosciute:

  • cree;
  • ojibwe;
  • ottawa;
  • soldi;
  • potawatomi;
  • micmac.

Il secondo grande gruppo di indiani legati nella lingua è quello degli Irochesi. In Canada, solo il Mohawk sopravvive effettivamente dai loro dialetti, parlati da circa 3.000 persone.

Cultura

Le culture indigene sono molto diverse. Gli Inuit hanno praticato fin dall'antichità l'intaglio delle ossa e della pietra, un'arte che si conserva ancora oggi. Ci sono regolarmente festival di canto di gola e competizioni vocali tradizionali. Facendo specifici suoni di gola, i cantanti competono in resistenza o cercano di raccontare una storia insieme.

Il Canada ha ospitato i Giochi invernali artici ogni due anni dal 1970 e dagli anni '90 ha invitato atleti dall'Alaska, dalla Groenlandia e dalla Russia. Il programma include:

  • corse di cani da slitta;
  • gare di snowboard;
  • salti con la slitta e altri salti tradizionali Inuit;
  • giochi tradizionali Dene: lancio del giavellotto, scivolare nella neve, tiro alla fune, nascondere le cose nelle coperte e nelle giacche;
  • passeggiate con le racchette da neve;
  • una varietà di gare di sci;
  • hockey;
  • pattinaggio di figura.

La squadra vincitrice riceve una statuetta trasferibile: l'orso raggiunge la cima della zanna del narvalo per simboleggiare lo spirito di competizione, il tricheco si avvolge alla base della zanna.

I popoli indiani che vivono nelle riserve hanno conservato le loro abilità di caccia e di pesca, così come il loro artigianato tradizionale:

  • tessitura di cesti;
  • fabbricazione di articoli in pelle;
  • bordatura;
  • creare amuleti — acchiappasogni;
  • intaglio del legno.

Credenze tradizionali mescolate al cristianesimo. Sono sopravvissute le feste agricole associate al cambiamento delle stagioni, le danze cerimoniali e le antiche leggende e miti.

Le parole "wigwam" e "totem" sono prese in prestito dalla lingua Ojibway. Le parole "wigwam" e "totem" derivano dalla lingua Ojibway.

Ci sono ora riserve indiane in Canada dove gli insediamenti autentici sono conservati appositamente per i turisti. Ci sono festival, tour, canoa, gite in motoslitta e foto della fauna locale.

Come trattare con gli indigeni

Per molti anni, ai popoli indigeni, specialmente agli indiani, è stato proibito di parlare la loro lingua e di praticare apertamente le loro religioni tradizionali. Nella seconda metà del ventesimo secolo è iniziato gradualmente il riconoscimento del diritto all'autodeterminazione dei popoli indigeni, ma i sopravvissuti del sistema dei collegi sono ancora vivi e la discriminazione esiste ancora.

Per esempio, tra i bambini in cura nei Territori del Nord-Ovest, il 98% è indigeno, anche se del numero totale di bambini in questa regione solo il 57% è indigeno. Quando le donne indigene vanno a partorire nelle grandi città, dato che non ci sono ospedali nella loro regione, le autorità di tutela locali prestano loro un'attenzione speciale. Non si tratta solo di una differenza culturale e di corrispondenti atteggiamenti diversi nei confronti dei bambini, ma anche di un pregiudizio sistemico. Inoltre, i tassi di criminalità e di suicidio sono più alti tra gli indigeni.

Questo ha fatto sì che nel ventunesimo secolo le persone siano state condannate per "appropriazione culturale" per qualsiasi uso di elementi della cultura indigena tradizionale. Per esempio, lo scrittore Archibald Belani, che era sposato con un indiano, ha lavorato come guardia forestale in Ontario per molti anni e ha divulgato le leggende indiane e la natura canadese, è stato accusato di furto culturale. Anche i registi che hanno fatto film sugli indiani sono stati incolpati, anche se i protagonisti erano veri indiani.

Per alcuni, queste sono le ovvie regole del galateo, ma nel caso, ecco un promemoria di cosa non fare quando si ha a che fare con rappresentanti di nazioni piccole e orgogliose:

  • discutere con loro della loro storia e della loro cultura, soprattutto — pensando di conoscerla meglio di loro;
  • ammirate ad alta voce un aspetto esotico o qualche manifestazione eclatante di cultura (a meno che non siate su una prenotazione turistica, dove questa cultura viene mostrata di proposito);
  • chiedere di insegnare parole nel dialetto locale;
  • in linea di principio, per sottolineare che l'interlocutore appartiene a un popolo indigeno.
Source, Source
  • #popoli indigeni in Canada
  • #discriminazione contro i popoli indigeni in Canada
  • #vita in Canada
  • #società in Canada
  • #minoranze in Canada
  • #eschimesi in Canada
  • #Inuit in Canada
  • #indiani in Canada